Stendipizza in inox con monorullo in PEHD H 41 cm per pizza diam. 14/30 cm e pedale elettrico

UNICA 310/2

€ 373,27 +iva

Metodi di pagamento:
  • - Bonifico Bancario Anticipato
  • - Paypal o Carta di Credito
  • - Pagamento 50% bonifico bancario anticipato e 50% alla consegna con supplemento 3%

-10%

€ 414,74 +iva

€ 455,39 iva inclusa

  • Trasporto Gratuito
Scegli gli accessori

Dimensioni esterne L 65 cm x P 32 cm x H 41 cm
Voltaggio Monofase - 230 V
Peso netto 22 Kg
Potenza motore 0,25 KW ( 0,33 Hp )
Volume 0,16 m3
Peso pasta Da 80 gr a 210 gr
Diametro pizza Da Ø14 cm a Ø 30 cm
Struttura esterna In acciaio inox
Dotazione di serie Pedale elettrico
Struttura rulli PEHD - polietilene ad alta densità

Stendipizza in acciaio inox meccanico, con monorullo in PEHD H 41 cm per pizza diam. 14/30 cm e pedale elettrico.

 

La dilaminatrice monorullo della linea UNICA permette un risparmio di tempo, nonchè un aiuto nella formazione di dischi per la preparazione di pizze, pane e focacce.

La macchina lavora a freddo e non altera le caratteristiche organolettiche della pasta.

La macchina permette, inoltre, di regolare manualmente lo spessore e il diametro del disco ( da 0 a 4 mm ) in base alle esigenze di utilizzo. Il regolamento dello spessore deve essere effettuato quando il macchinario è spento. Lo stendipizza UNICA 310/2 possiede i rulli di sinistra più larghi, mentre nella parte destra essi sono più stretti.

 

Lo stendipizza è costruito interamente in acciaio INOX ed è composto da un rullo in polietilene ad alta densità, con apposita protezione.

L'avviamento del macchinario avviene attraverso un interruttore di accensione/ spegnimento ( rispettivamente posizione 1 e posizione 0 ). C'è anche la possibilità di attivare la dilaminatrice tramite un pedale elettrico di serie. Lo stendipizza si avvia dunque ogni volta che si esercita una pressione sulla leva del pedale; il rilascio della leva provoca l'arresto della macchina.

 

Prima di essere inserita nell'apposita apertura, la pallina di pasta deve essere adeguatamente lievitata, infarinata e poi schiacciata parzialmente sul bordo per favorirne l'ingresso nel rullo. In questo passaggio la pasta subisce una prima riduzione dello spessore, ma sono comunque necessari altri passaggi nel rullo per ottenere lo spessore desiderato. Al termine delle operazioni ne uscirà un disco la cui forma sarà buona ma necessiterà di qualche ritocco manuale.

Si consiglia di pulire il macchinario con un panno inumidito o con prodotti specifici per l'acciaio che non devono essere abrasivi.

Richiedi informazioni sul prodotto

800 40 08 05 (+39) 0434 86 92 32


(*) Campi obbligatori

2 altri prodotti nella stessa categoria: